Irene Di Natale Logo
Contattami

Guida alla progettazione indolore del tuo sito web Avere un canale proprietario per promuovere la tua attività è indispensabile, per i motivi che forse già sai ma che ripasso sempre volentieri: a differenza dei social network, un sito è un luogo che ti appartiene e che puoi personalizzare senza temere che le regole cambino o ban e hacker ti impediscano di continuare a lavorare online (vuoi approfondire?

Se mi avessero dato un soldino per ogni volta in cui mi sono sentita dire "Beata tu che scrivi bene, così non hai problemi a promuoverti", adesso non dico che sarei ricca, ma di sicuro avrei accantonato un bel gruzzoletto per la mia pensione integrativa. Invece non solo non ho avuto un soldino, ma ho anche lottato contro sguardi poco convinti ogni volta che mi sono

Ricordi che Valeria lo scorso maggio ha analizzato il termine CORRETTEZZA dal punto di vista formale/linguistico e da quello etico? In quell'occasione ha individuato il punto esatto in cui queste due accezioni si intersecano: quando il testo con cui mi presento al mio pubblico ha una forma che mostra il pensiero strutturato che gli sta alla base e una cura che trasmette un reale interesse

Prima di entrare nel vivo del post di oggi ti devo una premessa: io sono totalmente, appassionatamente, instancabilmente a favore dei blog. Trovo che siano lo strumento di comunicazione più duttile di cui disporre, e che valga ancora la pena per tutti aprirne uno. In questo post metterò in ordine i motivi per cui dovresti prendere seriamente in considerazione l'idea di dotarti di questo mezzo

Quando la scrittura è la parte della comunicazione del tuo business che ti mette più alla prova, iniziare a pubblicare sui social network può essere una buona idea per vari motivi, ma attenzione a non cullarti troppo in questa prospettiva: ci sono anche degli aspetti negativi di cui tenere conto. In questo post li esamineremo insieme e poi cercheremo di bilanciare i pro e i contro

Molti anni fa ho lavorato (per poco, per fortuna!) in un negozio di borse dove la proprietaria metteva in atto una raffinatissima tattica di vendita: chi entrava doveva uscire solo dopo aver acquistato. Ti stava addosso fino a diventare insopportabile, e la voce si era sparsa al punto che non solo non entrava più nessuno, ma se la signora o i suoi famigliari erano sulla